NEWS

02/11/2015

La teoria di Allen

 La teoria di Allen Michael S., inserita nel suo lavoro del 2009, spiega come e perché avviene la mobilizzazione dei NEFA circolanti e perché si verifica la depressione dell’appetito nelle bovine.

 

In particolare, riguardo a quest’ultimo aspetto, se queste bovine ricevono una dieta ricca di carboidrati rapidamente fermentescibili (che comprende ad esempio fonti come orzo, frumento o mais fioccato), nel rumine si produce un eccessiva quantità di acidi, in particolare acido propionico, che agiscono stimolando l’ossidazione epatica e deprimono l’ingestione perché producono alcuni mediatori che inibiscono le comunicazioni con il centro dell’appetito.

 

Per quanto riguarda i NEFA, questi vengono mobilizzati in quantità elevate soprattutto in prossimità del parto, quando i livelli di insulina si abbassano. Le bovine con elevato BCS al parto sono più a rischio. Il fegato, avendo una capacità di ossidazione limitata, può non riuscire ad ossidare tutti i NEFA rilasciando in circolo i chetoni che possono far sviluppare la chetosi alle bovine.

 

 

 

Le due vie che determinano la depressione dell’appetito secondo Allen: